MI LOVVO. Educazione sessuale

Di Silvia Azzali

Questo laboratorio è stato sviluppato a partire dalle indicazioni internazionali per la realizzazione di interventi di educazione sessuale nelle scuole. Nel 2010, infatti, l’Ufficio Regionale per l’Europa dell’OMS e il BZgA (Centro Federale Tedesco per l’Educazione alla Salute) hanno pubblicato il documento “Standard per l’educazione sessuale in Europa”, elaborato sotto forma di documento di consenso da un gruppo di esperti europei di educazione sessuale.
 
Per i ragazzi di 9-12 anni l’OMS individua come prioritario[1]

  • Trasmettere informazioni sull’igiene del corpo, sui primi cambiamenti (mentali, fisici, sociali ed emotivi) nella pubertà e su come essi siano variabili a seconda dell’esperienza individuale e sugli organi riproduttivi.
  • Mettere i bambini in grado di armonizzare i cambiamenti in atto nella propria vita, conoscere e utilizzare un lessico corretto e saper comunicare sulla propria trasformazione.
  • Aiutare i bambini a sviluppare l’accettazione dei cambiamenti e delle differenze e una buona autostima rispetto all’immagine del corpo e di sé.

 
I docenti e gli educatori troveranno quindi in questo percorso una serie di diverse attività (storie, mandala, lavori di gruppo, braccialettini da costruire, ecc) finalizzate a lavorare su queste aree strategiche per l’età. Potranno inoltre avere indicazioni per un incontro di restituzione con i genitori, in cui condividere quanto emerso e dove dare ulteriori elementi di riflessione all’insegna della comunità educante.
 
 
Gli argomenti

  • Le differenze tra maschi e femmine: tra sesso e ruolo sessuale
  • La bellezza e i criteri che cambiano
  • Il sesso dal punto di vista dei ragazzi e delle ragazze
  • Il sesso tra emozioni, relazioni, pensieri e corpo
  • Le trasformazioni dell’età
  • Volersi bene e prendersi cura di sè