< Torna alle News

crop_progetto-senza-titolo-9_8553.jpg

Un viaggio alla scoperta di un nuovo approccio alla poesia..per essere!

Una normale ora di scuola in una classe 2° secondaria di 1° grado. L’insegnante di lettere, come al solito, informa sul contenuto della lezione: poesia. Facce scontente, annoiate. Dato che quel docente non ha seguito la classe in prima, chiede agli alunni il loro pensiero sulla poesia e raccoglie le loro affermazioni alla lavagna: “è noiosa; bisogna imparare a memoria; usa parole strane; gli argomenti non sono interessanti …”.

Poi introduce il lavoro con una frase: la poesia è un modo particolare di guardare la realtà. Presenta quindi un’immagine evocativa sulla notte, accompagnata da qualche spunto: cosa ti viene in mente pensando alla notte? Quali ricordi? Il sogno?

Chiede agli alunni di scrivere i pensieri che vengono loro in mente, di scrivere i pensieri andando a capo ad ogni pensiero, di togliere i connettivi.  Raccoglie i fogli. La lezione seguente legge i testi, senza dire il nome dell’autore.

Riportiamo di seguito l'esempio di un alunno:

“La notte, esperienza di affetti.

Un sogno che non si realizzerà.

La luna, le stelle

La luce che può essere

Anche in un cuore buio."

 

Sono piaciuti.

La domanda: “allora è così brutta la poesia?”

La risposta: “ma questa è un’altra cosa”.

 

Infatti è un’altra cosa perché sono entrati in gioco gli alunni con le loro esperienze, i loro sentimenti, i loro dolori, i ricordi. Hanno portato alla memoria e hanno dato cittadinanza alla loro vita.

Il lavoro procede con l’analisi di una poesia d’autore, individuando argomento, tema, messaggio, come previsto dalla lezione e collegandolo quindi al loro testo.

Lo scarto tra questo modo di fare poesia e quello proposto dalle antologie, in cui le figure di senso e di suono vengono proposte come regole grammaticali, si gioca sulla vita.

La poesia è per la vita, anche quando sembra negare la vita, perché attraverso questo ”scendere nel porto sepolto” si scoprono il senso della vita, i sentimenti, le paure. E queste scoperte mettono in relazione con gli altri, con il mondo, fanno scoprire il valore della parola per acquisire la competenza a vivere.

Il corso "Poesia per essere" con l'ausilio del metodo ecologico propone un viaggio esperienziale alla scoperta di sè attracerso il linguaggio poetico.

 

Se sei interessato all’argomento del nostro articolo, scopri il nostro corso dedicato a

“POESIA PER ESSERE”

È disponibile un’offerta CORSO + SUSSIDIO …. Clicca qui!